Garbatella - V. G. Ansaldo - 75 mq - € 350.000
Soggiorno
Soggiorno con accesso al terrazzo
Vista terrazzo
Vista terrazzo
Vista terrazzo
Cucina abitabile
Camera - 15 mq
Cameretta di 8 mq
Servizio con doccia e finestra
Entrata condominiale
Entrata condominiale
Piazza Pantero Pantera
Teatro Palladium
Via Giovanni Ansaldo
Via Giovanni Ansaldo
Via Giovanni Ansaldo
Planimetria scaricabile cliccando sul link
Descrizione
Appartamento in vendita a Roma, nel Quartiere caratteristico e molto richiesto della Garbatella, precisamente in Giovanni Ansaldo, adiacente l’isola pedonale di Via delle Sette Chiese, a pochi minuti dal centro storico e dall’E.U.R. e ben collegato alla Metro B che è raggiungibile a piedi, ROMVS RE propone un immobile luminoso esposto a Sud, di 75 mq ca, posto al 5° ed ultimo piano di uno stabile del 1955 recentemente restaurato e dotato di ascensore; Le condizioni attuali della casa, lo rendono ideale per chi preferisce progettare la nuova dimora fino ai minimi dettagli, la composizione si articola in un soggiorno a vista con accesso ad un terrazzino vivibile di 7 mq, con vista suggestiva su uno dei lotti più caratteristici della zona, autentico capolavoro del “Barocchetto Romano”, cucina abitabile, camera matrimoniale di 15 mq ca, seconda camera di 8 mq che si affaccia nel cortile, servizio con doccia e finestra, un’interessante soffitta di 19 mq con ingresso indipendente, un’altezza di 2,40 mt e con affaccio su un cortile arioso, per parcheggiare la propria auto, proprio accanto allo stabile si trova un comodo garage con prezzi modici. La casa in vendita a Roma, Garbatella, Via Giovanni Ansaldo, ideale anche come investimento, dispone di pavimenti in marmo, infissi in alluminio bianco, grate di sicurezza lato terrazzo fornito anche di tende da sole, il riscaldamento è centralizzato con termo valvole e contabilizzatori, aria condizionata in soggiorno e in cucina.
Info Generali
Prezzo:
350.000,00 €
Spese Condominiali:
35,00 €
Mq:
75
Classe:
G (170 [kWh/m²a])
Locali:
3
Camere:
2
Bagni:
1
Altre Info
Stato Immobile:
Da Ristrutturare
Grado:
Medio
Posizione:
Centro
Panorama:
Vista Monumento
Piano:
Quinto
Totale Piani:
Cinque
Orientamento:
Sud Est
Lati Liberi:
2
Giardino:
No
Arredi:
Non Arredato
Tipo Soggiorno:
Soggiorno
Tipo Cucina:
Abitabile
Riscaldamento:
Centralizzato
Tipo Riscaldam.:
Termo valvole
Acqua Calda:
Autonoma
Infissi:
Metallo
Serramenti:
Mediocre
Persiana:
Tapparella PVC
Pavim. Giorno:
Graniglia
Pavim. Notte:
Graniglia
Pavim. Cucina:
Ceramica
Pavim. Bagno:
Ceramica
Balconi:
No
Terrazzi:
Uno
Accesso Disabili:
Nessuna Barriera
Livelli:
1
Accessori:
Aria Condizionata, Ascensore, Passaggio Pedonale, Veranda
Documenti
Stampa Scheda Scarica la planimetria (133 kb)
Consulente
Stefano Preciutti
(+39) 06 97840637 Uff
(+39) 347 4773768 Cel
Planimetria
Contatta l'agenzia per questo immobile
Via dell'Orsa Minore, 50 - 00144 Roma (RM)
Tel. 06 97840637 Fax. 06 97840641
info@romusre.com
Nome:
Telefono:
Mail:
Note:
Autorizzo al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del D. Lgs. 196/2003
INVIA
Il quartiere fu fondato negli anni venti su territori posti sui colli che dominano la basilica Papale di San Paolo fuori le mura e che da questa avevano preso il nome di Colli di San Paolo. La Garbatella Dopo la prima guerra mondiale Roma visse una fase di grande sviluppo edilizio, paragonabile per alcuni versi a quella del secondo dopoguerra. Il settore sud della capitale, nelle intenzioni degli urbanisti umbertini guidati da Paolo Orlando, doveva essere connesso al lido di Ostia tramite un canale navigabile parallelo al Tevere, che non fu però mai scavato. Tale canale avrebbe dovuto dotare Roma di un porto commerciale molto vicino al centro della città (distante meno di duecento metri dalle mura aureliane), nei pressi dell'odierna via del Porto Fluviale, situata al confine tra Garbatella e Testaccio; nella zona a ridosso del canale avrebbero dovuto sorgere una serie di lotti abitativi destinati ad ospitare i futuri lavoratori portuali. Fu con questa idea che il re Vittorio Emanuele III posò la prima pietra a piazza Benedetto Brin, il 18 febbraio del 1920: nell'iscrizione che com [...]
* I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori informazioni Ho capito